Categoria: Rassegna Stampa

0

Lo Stato sfruttatore

di CARLO CLERICETTI La vicenda degli “scontrinisti” della Biblioteca nazionale era appena esplosa quando al Forum della PA sono stati diffusi i dati sui dipendenti pubblici, da cui è risultato che sono diminuiti di 237.000 unità negli ultimi dieci anni. Sembra tanto, ma non è tutto. Quando furono pubblicati i dati del censimento 2011 ci fu chi si prese la briga di fare un confronto con i dati del censimento precedente, quello del 2001. Riportiamo...

0

Le proposte di nuova legge elettorale: ovvero come ti frego il M5s

Un interessante approfondimento sui sistemi elettorali in discussione in questi giorni. di ALDO GIANNULI E’ la terza volta in 10 giorni che inizio questo articolo: per due volte, appena l’avevo finito, veniva fuori un’altra proposta che superava la precedente: prima Renzi sembrava andare verso il sistema tedesco, poi si scopriva che, in realtà era una mediazione fra il sistema tedesco ed il Mattarellum ( la Legge Mattarella approvata nel 1993 e che ha avuto vigenza...

0

La pazza idea di Fassina e della sinistra: lo scioglimento concordato dell’euro

di MICRO MEGA (Enrico Grazzini) Nel suo recente intervento sul Sole 24 Ore il parlamentare ed economista Stefano Fassina critica radicalmente (e giustamente) l’euro come prodotto nocivo del mercantilismo tedesco. Poi suggerisce una serie di (improbabili) riforme dell’eurozona: introduzione di avanzati standard sociali e ambientali, equiparazione dei poteri della Banca Centrale Europea a quelli della Federal Reserve americana, meccanismi punitivi per i saldi commerciali in surplus (per esempio della Germania), incremento degli investimenti pubblici al...

0

Armi, la nuova miniera della Turchia

di FULVIO SCAGLIONE Come se non bastassero le recenti imprese (collaborazione con Isis e altri gruppi terroristici in Siria e in Iraq, la repressione post-golpe, l’eterno accanirsi contro i curdi), la Turchia di Recep Tayyip Erdoğan si èpure  scoperta la vocazione del produttore e venditore di armi. Prima in casa, facendo passare le forniture made in Turkey per il proprio esercito dal 25 per cento del fabbisogno nel 2003 al 68 per cento di oggi....

0

Il Ramadan di sangue invocato dallo Stato Islamico

di LOOKOUT NEWS (Rocco Bellantone) Dopo Manchester, Filippine, Somalia, Indonesia ed Egitto. ISIS lancia l’appello alla «guerra totale» contro l’Europa e i miscredenti alla vigilia del mese sacro dei musulmani Prima i 22 morti nell’attentato di Manchester, poi gli attacchi nelle Filippine, in Somalia, Indonesia ed Egitto. L’appello alla «guerra totale» contro l’Europa e contro i “miscredenti” lanciato dallo Stato Islamico alla vigilia del Ramadan, il mese sacro per i musulmani che quest’anno inizia il...

0

Lo Stato guardiano notturno

di SINISTRA RETE (Renato Caputo) L’ideologia liberista dominante nel nostro paese, con la complicità dei populisti, sta riducendo nuovamente lo Stato alla funzione di guardiano notturno di un modo di produzione in crescente crisi.   Presentando alla facoltà di economia il “rapporto sullo Stato sociale 2017”, il prof. R. F. Pizzuti ha usato toni forti, descrivendo – come aveva già fatto L. Summers, ex segretario del Tesoro negli Usa – nei termini di stagnazione secolare...

0

È più di una valigia rubata, è una guerra tra poveri in Lombardia

di RETE MMT  Mi hanno rubato dalla macchina, parcheggiata vicino all’Università di Bergamo, una valigia di 40 kg. La valigia non era mia, ma di un mio amico che sa tre lingue e che ha fatto un master a Parigi. È finito per strada e, non sapendo dove mettere le cose, mi ha chiesto di tenergli le poche cose che ha nella valigia. Periodicamente gli porto una delle sue valige in modo che riesca a...

0

Patto con Riad e Tel Aviv: con Trump gli USA tornano al centro del Medio Oriente

di LOOKOUT NEWS (Rocco Bellantone) Avviando un nuovo dialogo con Arabia Saudita e Israele il presidente americano ha allontanato lo spettro dell’isolamento provocato dalle scelte di Obama. Prospettive e rischi della sua strategia.   Inaugurare una nuova stagione di dialogo con il mondo sunnita e ottenerne l’impegno nella lotta al terrorismo jihadista. Rinvigorire i rapporti con Israele, alleato strategico in Medio Oriente colpevolmente lasciato solo da Barack Obama negli otto anni dei suoi due mandati...

0

Estrarre, mercificare e sorvegliare

di SINISTRA RETE (Dario Guarascio) Dario Guarascio sarà ospite, assieme a Marco V. Passarella, del convegno “LAVORO E AUTOMAZIONE“, che si svolgerà il prossimo 3 giugno a Perugia. Per sapere di più del convegno di Perugia clicca QUI Cropped big brother is watching 1984 630x473La trasformazione in atto è visibile anche guardando ai dati economici. In pochissimi anni, una manciata di multinazionali del capitalismo digitale – Amazon, Google, Facebook, Microsoft, Apple, per citare le più...

0

Alitalia: il fallimento del sistema paese

di L’intellettuale dissidente (Francesco Colaci) Ancora una volta la compagnia italiana per eccellenza rischia di annegare nel mare dei debiti. Forti le proteste degli scali, che diffidano delle garanzie di Alitalia in merito al pagamento delle tasse portuali. Al di là delle eventuali responsabilità dell’azienda, i problemi per il sistema imprenditoriale italiano sono sempre più evidenti; ne è prova la difficoltà sempre più grande nel reggere la spietata concorrenza internazionale. Com’è risaputo, un ecosistema che...

0

La Nato e l’addestramento preventivo per le città ribelli europee

di ITALIA E MONDO  Riporto due scritti sulla militarizzazione del territorio europeo attraverso la NATO. Il primo riguarda il processo di americanizzazione e di militarizzazione delle città europee a partire dal Trattato di Velsen che istituisce la Eurogendfor, la polizia continentale con ampi poteri che fa capo alla NATO e, quindi, agli USA ( per una conoscenza ufficiale della Eurogendfor si veda il sito www.eurogendfor.org ). Il primo scritto comprende lo stralcio dei paragrafi  3.1...

0

I leader europei fuggono nuovamente dalla realtà

di COME DON CHISCIOTTE Quando i leader del G7 arriveranno a Taormina il 26 maggio, si troveranno in un ambiente imbellettato. L’Italia ha annunciato che chiuderà tutti i porti dell’isola alle navi cariche di migranti (soprattutto quelle provenienti dalla Libia) per due giorni. Il motivo è proteggere la riunione da eventuali attacchi terroristici. Secondo i media italiani, “il ministero degli interni ritiene che le imbarcazioni con immigrati clandestini potrebbero nascondere una minaccia islamista”. Tali riunioni...